Via della Chiusa, 107–16039 Sestri Levante(GE) - Tel. 0185/43247 – 0185/41076 - email: geis011008@istruzione.it - C.F. 82005450109

Il Piano Nazionale Scuola Digitale

 

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. 

 

Si tratta di un pilastro programmatico fondamentale della L107/2015 che, esplicitandone una visione dichiaratamente operativa, rispecchia la posizione del Governo rispetto alle più importanti sfide di innovazione del sistema pubblico, a partire da quello scolastico, tenendo conto delle nuove opportunità di apprendimento e di comunicazione offerte dal digitale.

 

Il PNSD, con la sua articolazione in 35 punti all’interno di 4 nuclei fondamentali (strumenticompetenze e contenuti- formazione e accompagnamento), contempla azioni che sono già state finanziate, attingendo dai fondi messi a disposizione dalla stessa Legge 107/15, nonché dai Fondi Strutturali Europei per i Piani Operativi Nazionali (PON), per  un totale di un miliardo di Euro.

 

La Legge 107/15 prevede che ciascuna istituzione scolastica, all'interno dei propri Piani dell'Offerta Formativa, promuova dunque una serie di azioni che siano coerenti con le finalità, i principi e gli strumenti previsti nel suddetto PNSD.

 

L’ISA, da sempre sensibile alle esigenze del miglioramento all’insegna dell’innovazione tecnologica a livello di metodologia e di didattica, ha in effetti già messo in campo ormai da anni molte delle azioni citate all'interno del PNDS.

 

 

I servizi on line dell’ISA

 

L’ISA attualmente dispone di:

 

-      Registro elettronico

-      E-learning a sostegno degli Studenti

-      Formazione Docenti Webmail

-      Webzone

-      Diario on Line

-      Materiali didattici on line

 

 

Adesioni a competizioni e a progetti

 

L’ISA ha partecipato e intende partecipare per il triennio a venire a diverse competizioni legate allo sviluppo delle abilità digitali e dell’apprendimento collaborativo, utilizzando le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

 

 

 

 

BEBRAS DELL’INFORMATICA

Questi giochi rappresentano un’occasione per avvicinare bambini e ragazzi al mondo dell'informatica in maniera divertente, attraverso un concorso non competitivo, che presenta piccoli giochi ispirati a reali problemi di natura informatica; possono essere affrontati senza alcuna conoscenza specifica, e possono diventare lo stimolo per successivi approfondimenti individuali o di classe.

I partecipanti sono divisi in categorie in base alla classe di appartenenza. L’ISA nell’a.s. 2015/2016  ha partecipato per le categorie TeraBebras (alunni del primo biennio) e PetaBebras (alunni del triennio), formando squadre composte da un max di 4 allievi anche di classi diverse, purché all'interno della stessa categoria. 

La prova consiste nello svolgimento di 15 quesiti,  in un tempo massimo di 45 minuti, comprendenti la scelta tra risposte multiple, l'inserimento di risposte libere, lo spostamento di blocchi o oggetti, la selezione di uno o più oggetti, associazioni che si realizzano cliccando sulla casella di partenza e poi su quella di arrivo, ecc. 

L'ISA ha partecipato con 38 alunni (4 di biennio e 34 di triennio) suddivisi in 10 squadre (1 di biennio, TeraBebras, e 9 di triennio, PetaBebras). La squadra del biennio si è classificata in posizione 15^ a livello nazionale, mentre le squadre di triennio con punteggio si sono classificate tra la posizione 9^ e la posizione 46^ a livello nazionale.

 

OLIMPIADI ITALIANE DELL’INFORMATICA

Costituiscono un’occasione per far emergere e valorizzare le "eccellenze" esistenti nella scuola italiana, con positiva ricaduta sull'intero sistema educativo. A maggior ragione, se si considera che le discipline scientifiche hanno un valore strategico sia per lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica sia per la formazione culturale e professionale dei giovani. Inoltre, attraverso iniziative come le Olimpiadi di Informatica si creano le precondizioni per preparare gli Studenti al lavoro ed agli ulteriori livelli di studio e ricerca.

La partecipazione è aperta a tutte le scuole medie superiori, statali e paritarie, che ritengono di avere Studenti con interesse per l'informatica e con elevate capacità, soprattutto riguardo gli aspetti logici, algoritmici e speculativi di tale disciplina.

L’ISA ha partecipato alla selezione scolastica del 18/11/2015 con 26 alunni, 22 maschi e 4 femmine.

Di questi, nessun alunno di classi prime, 1 (0 maschi, 1 femmina) di classi seconde, 13 (12 maschi,

1 femmina) di classi terze e 12 (10 maschi, 2 femmine) di classi quarte. Hanno superato la selezione 2 alunni, i quali parteciperanno alla prossima selezione territoriale il 14/04/2016.

 

WEBTROTTER (IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI)

È una gara basata sulla ricerca intelligente di dati e informazioni in rete, organizzata da A.I.C.A. (Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico) di concerto con la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l'Autonomia Scolastica del MIUR.

Il progetto riprende - nell’odierno straordinario contesto tecnologico - la classica "ricerca scolastica", che da sempre costituisce un fondamentale momento di formazione, si tratti delle discipline umanistiche o di quelle scientifiche.

Anche se l'obiettivo è di natura culturale, è stato conferito alle fasi conclusive di gara un carattere giocoso, presentando l'iniziativa in forma di sfida, con quesiti assolutamente non banali, che possano destare curiosità e interesse nei ragazzi, e che guidino alla scoperta di strumenti e risorse informative disponibili attraverso un qualunque computer connesso ad internet.

Cercando di far leva sullo spirito competitivo è stato proposto anche un concorso rivolto alle scuole, che preveda l'attribuzione di premi agli istituti che si collocheranno ai vertici della classifica.

La gara associata al progetto Webtrotter è rivolta agli Studenti regolarmente iscritti al primo, secondo o terzo anno degli Istituti di Istruzione Secondaria di 2° grado.

Competenze richieste

I quesiti implicano differenti conoscenze, abilità e competenze digitali, che vanno dalla ricerca ipertestuale su web all'uso del foglio elettronico e dei programmi di scrittura.

 

In particolare per la ricerca ipertestuale, si dettagliano nel seguito i seguenti obiettivi in termini di COMPETENZE richieste:

 

-        SAPER INDIVIDUARE le parole chiave

-        SAPER USARE i connettivi logici nelle stringhe di ricerca

-        SAPER VALUTARE E SCEGLIERE un sito a partire dall’abstract

-        SAPER VALUTARE le fonti

-        SAPER SCEGLIERE un dato in base al contesto

-        SAPER FARE una ricerca per immagini

-        SAPER USARE un traduttore

-        SAPER LEGGERE le mappe di Google Maps o simili

In sostanza, le competenze richieste sono quelle della nuova ECDL Base.

 

PROGETTO ASCUOLA COI NATIVI DIGITALI  

Si tratta di un corso  di alfabetizzazione informatica per adulti, condotto da Studenti dell’ISA  In questa veste gli Studenti, che  sono chiamati a gestire l’attività in maniera responsabile ed autonoma sulla base di un percorso concordato, sono  comunque orientati e coordinati da Docenti coi quali hanno preventivamente progettato le varie fasi del processo metodologico-didattico, in ordine agli obiettivi, ai contenuti, ai tempi, nonché alle modalità operative.

Ogni lezione, in cui è articolata ogni Unità di Apprendimento, è tenuta su specifici argomenti sui quali gli Studenti si sono opportunamente preparati, strutturando la conduzione dell’attività educativodidattica con una prima parte frontale ed una seconda parte operativa di tipo propriamente laboratoriale, che lascia un più adeguato spazio all’interazione tra i soggettie che prevede la manipolazione degli oggetti culturali e, dunque, l’esercitazione pratica, per la verifica degli apprendimenti.

 Il percorso ha una struttura modulare, articolato in 5 Unità di Apprendimento (UdA); di 4 h ,  per un totale di 20 h di attività didattica; esso prevede finalità di carattere generale e obiettivi specifici sia relazionali che cognitivi; questi ultimi sono distinti in obiettivi cognitivi per Studenti e per adulti.

 

Finalità generali

-   SVILUPPARE la capacità di confrontare e condividere esperienze formative, tra soggetti che appartengono a generazione diverse per esperienze culturali e questioni anagrafiche.

-   FAR ACQUISIRE agli adulti, da parte dei “nativi digitali”, abilità, conoscenze e competenze di base in campo informatico 

 

Obiettivi relazionali, in termini di COMPETENZE

-   SVILUPPARE appropriate modalità d’interazione tra soggetti appartenenti a diverse generazioni

-   diverse, con risultati valutabili in termini di efficacia, di efficienza e di produttività 

-   FAVORIRE un’adeguata socializzazione tra tutti i soggetti coinvolti nei processi di insegnamento/apprendimento, all’interno di un comune progetto  istruttivo e formativo 

-   CREARE un clima di socializzazione e di lavoro sereno e gratificante, basato sull’ascolto delle esigenze altrui, sul dialogo, sullo scambio d’esperienze, sulla collaborazione  e sulla condivisione di risorse umane, professionali e culturali.

 

Obiettivi cognitivi, in termini di COMPETENZE per gli adulti

-   SAPER ACQUISIRE i concetti di base della tecnologia dell’informazione

-   SAPER ACQUISIRE gli strumenti operativi di base per  capire/sapere come:

-   SAPER USARE il computer 

-   SAPER GESTIRE file

-   SAPER ELABORARE testi

-   SAPER USARE il foglio elettronico

-   SAPER USARE strumenti di presentazione 

-   SAPER NAVIGARE in Internet

-   SAPER COMUNICARE in Internet

 

Obiettivi cognitivi, in termini di COMPETENZE per gli Studenti

-   SVILUPPARE la capacità di progettare percorsi d’apprendimento in relazione alle richieste poste e ai livelli di conoscenza e competenza degli utenti

-   SAPER TRASFERIRE conoscenze e competenze acquisite in un settore specifico  nel proprio percorso formativo con proprietà di contenuti e metodi

-   SAPER CONTESTUALIZZARE le proposte, adeguando la progettazione alle evenienze

-   SAPER VALUTARE con adeguati strumenti l’efficacia, l’efficienza e la produttività del lavoro svolto

 

 

Partecipazioni a bandi

 

L’ISA ha partecipato a diversi bandi per ottenere finanziamenti con lo scopo di implementare le dotazioni infrastrutturali delle sue sedi nell’ambito dello sviluppo digitalizzazione nella didattica e nella gestione delle attività amministrative

 

 Progetto “WI-FI NELLE SCUOLE”  D.M. Prot. AOOUFGAB/804 del 9.10.2013 )

 

Gli obiettivi sono

-  portare la connettività senza fili in aree interne agli edifici scolastici, per offrire servizi innovativi;

-  permettere agli Studenti di fruire di risorse digitali nella didattica in classe;

-  favorire la progettualità dei dirigenti scolastici, anche in collaborazione con il territorio (enti locali, sponsor, fornitori di servizi)

-  trasformare aree ed ambienti didattici in aree ed ambienti didattici wireless.

 

Candidatura N. 7041

1 - 9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan

 

Al fine di ampliare e ottimizzare la copertura wireless dell' edificio scolastico, tramite l'introduzione di nuovi access point, l’ISA si candida, dunque, per poter usufruire dei Fondi Strutturali Europei PON 2014/20:  

 

 

Candidatura N. 13561

2 - 12810 del 15/10/2015 -FESR – Realizzazione AMBIENTI DIGITALI

 

Al fine di servirsi di ambienti e dispositivi digitali per l’inclusione o l’integrazione in coerenza con la

Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e con la normativa italiana (BES) e con il PAI  – Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 e C.M. n. 8 del 2013, prot.561 e nell’ottica di coinvolgere tutte le classi in un’attività didattica digitalizzata, l’ISA si candida ad usufruire dei Fondi Strutturali Europei PON 2014/20.

La figura dell’animatore digitale

 

In ottemperanza all’attuazione del PNSD è stato individuato trai Docenti un Animatore Digitale ai sensi dell’articolo 31, comma 2, lettera b), del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 16 giugno 2015, n. 435.

 

Secondo la circolare del M.I.U.R. Prot. n° 17791 del 19/112015 Il suo profilo è rivolto a: 

 

-  FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l’organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi; 

 

-  COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli Studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa; 

 

-  CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli Studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.

 

Atteso il ruolo dell’animatore, questi sarà destinatario di un percorso formativo ad hoc su tutti gli ambiti e le azioni del PNSD inteso a sviluppare le competenze e le capacità dell’animatore digitale nei suoi compiti principali (organizzazione della formazione interna, delle attività dirette a coinvolgere la comunità scolastica intera e individuazione di soluzioni innovative metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola).

 

 

Le azioni coerenti col PNSD nella prospettiva triennale dello sviluppo digitale

L’ISA nella prospettiva di una progettazione triennale, prevede, in linea di massima, di mettere in campo  iniziative per:

-  DOTARSI di strumenti adeguati alle esigenze dell’era digitale, abilitando le opportunità della società dell’informazione e mettendo la scuola nella condizione di praticarle (accesso, qualità degli spazi e degli ambienti di apprendimento, identità digitale e amministrazione digitale)

-  LAVORARE sull'alfabetizzazione informatica e digitale del Personale Docente e ATA; 

-  METTERE al centro il ruolo dell'informazione e dei dati nello sviluppo di una società interconnessa basata sulle conoscenze e sull'informazione; 

-  RAFFORZARE, a livello di progettazione didattica, le competenze degli Studenti relative alla comprensione e alla produzione di contenuti complessi e articolati, anche all'interno dell'universo comunicativo digitale, 

-  COSTRUIRE rapporti tra creatività digitale e lavoro; 

-  INTRODURRE al pensiero logico e computazionale e familiarizzare con gli aspetti operativi delle tecnologie informatiche; 

-  PORTARE AD ESSERE utenti consapevoli di ambienti e strumenti digitali, ma anche produttori, creatori, progettisti. 

 

Tenendo conto della necessità di attivare da un lato proficui meccanismi di insegnamento calibrati sulle nuove modalità di apprendimento delle nuove generazioni e dall’altro di dematerializzare la comunicazione e il lavoro d’ufficio, si prevede di organizzare, anche in rete con altre scuole,  corsi di formazione per il Personale Docente e per il Personale A.T.A.

Finalità generali  

-  PRODURRE un aggiornamento all’interno del sistema scolastico di riferimento, sulle modalità di lavoro e di comunicazione nei vari ambiti di competenza

-  OFFRIRE un servizio qualitativamente adeguato, in termini di innovazione e di miglioramento dell’efficacia, dell’efficienza e della produttività, ai bisogni e alle aspettative dell’utenza, tanto a livello metodologico-didattico tanto a livello amministrativo.

Obiettivi specifici per Docenti

-  FAR ACQUISIRE E/O CONSOLIDARE, in maniera diffusa, competenze digitali di base in ordine all’uso della LIM e del registro elettronico;

-  FAR ACQUISIRE E/O CONSOLIDARE capacità di condividere materiali didattici e buone pratiche di insegnamento, all’interno della comunità scolastica d’appartenenza, facendo uso delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione; 

-  FAR ACQUISIRE E/O CONSOLIDARE capacità di innovare la didattica disciplinare, attraverso un uso consapevole delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Obiettivi specifici per Personale ATA

-  FAR ACQUISIRE E/O CONSOLIDARE, in maniera diffusa, competenze  di base in ordine all’uso della segreteria digitale;

-  FAR ACQUISIRE E/O CONSOLIDARE capacità di condividere buone pratiche di organizzazione del lavoro professionale, all’interno della comunità scolastica d’appartenenza, facendo uso delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione; 

-  FAR ACQUISIRE E/O CONSOLIDARE capacità di innovare le attività di amministrazione, attraverso un uso consapevole delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.